Cerca il tuo film:




Condividi
Commenta
Guarda il Trailer
Download

Voto:

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
George W. Bush Streaming

George W. Bush Streaming è il giovane rampollo di una dinastia imprenditoriale e politica del New England trapiantata nel Texas. Dove cresce sulle orme del padre. Nonché petroliere politico parlamentare ambasciatore all’ONU direttore della CIA e quarantunesimo presidente degli Stati Uniti.
Approdato al governatorato del Texas dopo una mediocre carriera scolastica e manageriale e dopo l’abuso di alcol e di hamburger, dopo i fermi di polizia e una fidanzata ingravidata e abbandonata. Bush jr. vede la luce e la sua presidenza. Più vicino del Bush senior alla destra cristiana e dichiaratamente born again evangelico.

Vince nel 2000 le presidenziali contro il democratico Al Gore. Trascurato dal padre che gli preferisce il fratello Jeb. Un brillante manager e giocatore di baseball e futuro governatore della Florida, W. vive un forte complesso edipico nei confronti del genitore con cui si “identificherà” fino al punto di “sostituirlo” alla Casa Bianca. L’evento tragico dell’11 settembre, l’ambizioso piano di lotta al terrorismo e la diffusione per via militare della democrazia contro l’ “asse del male”, farà calare il sipario su George W. Bush e sul secondo e fallimentare mandato. Voleva diventare presidente di lega del campionato di baseball ma gli americani lo hanno eletto due volte presidente degli Stati Uniti d’America.

La mia opinione su W. – George W. Bush (2008) :
La politica italiana soffre di un deficit biografico. Non si leggono e non si scrivono biografie né esistono uomini politici in grado di ispirare un biopic. Almeno prima e dopo Il Divo di Sorrentino. Diversamente negli Stati Uniti la pratica letteraria e cinematografica è assai diffusa e intesa ad interpretare il senso di una vita e il ruolo assegnato nel mondo a quella vita. Rispetto a questa impostazione Obama ha addirittura trasformato la sua persona in un manifesto programmatico.
Meno spettacolare è invece la politica biografica di George W. Bush il presidente uscente così noioso e privo di visione e fantasia da mettere a dura prova il suo biografo per immagini. Stone non è nuovo al biopic e i suoi protagonisti che siano universalmente riconosciuti come celebri o persone comuni con caratteristiche fuori dalla norma diventano maschere speculari del mondo nel quale si muovono.

Dopo aver interpretato la caduta di Nixon e aver indagato la morte di Kennedy Stone delinea il ritratto privato e pubblico di George W. Bush. Professionista della bottiglia cristiano rinato e stratega del baseball. Sarà per questo che il film si apre e si conclude dentro uno stadio vuoto pronto a esplodere in un boato di folla soltanto nella testa del cow boy jr. Battitore battuto dalla vita che non riuscì mai a distinguersi in nessuna squadra.

Ancora una volta il regista americano intende il film biografico come visione personale di un personaggio pubblico. Se da una parte propone allo spettatore un ritratto del presidente teso alla meticolosa ricostruzione del dettaglio storico e d’ambiente. Dall’altra fa dell’esasperazione e dell’iperbole le sue principali cifre stilistiche. Nel tratteggiare il profilo del politico texano Stone lascia che la vicenda umana interagisca e cortocircuiti la cronaca politica americana che lo ha visto protagonista dal 2000 al 2008. Frazionando il racconto con frequenti andirivieni cronologici e largo impiego di flashback e flashforward. Senza simpatie o condanne quasi a distanza Stone fissa un discorso sulla condizione di un uomo mediocre. In ansia dinamica di prestazione e successo di un figlio junior di un padre senior che ne provoca le ambizioni e ne soffoca le brame.

Due le omissioni nel ritratto di W col punto: l’undici settembre e il fratello minore Jeb. Se in un caso il vuoto è stato riempito due anni prima con la simulazione del dramma sotto le travi e l’acciaio del WTC, nell’altro l’assenza si risolve con l’animosità repressa del bad boy George per il fratello migliore, che bloccò le operazioni di ricalcolo dei voti in Florida, certificando la sua vittoria contro Gore. W. non ha miti da consacrare o enigmi da risolvere, è il coming home di un presidente dopo la corsa tra le basi (armate) del mondo. Perché nessun posto è come a casa ed è li che voleva restare George, lanciandosi magari in un batti e corri o in un’epica presa al volo. Ma nemmeno in sogno accarezzerà mai le cuciture di una palla.

Il mio voto è : 7.5/10

Se vuoi ricevere maggiori informazioni sul film W. – George W. Bush streaming altadefinizione vai qui: Trama e recensione del film W. – George W. Bush streaming

Guarda film simili nella categoria Biografico.

ULTIMI COMMENTI